COVID-19 ISOLATION PORTRAITS

Può la fotografia, anche in questa situazione di segregazione e isolamento, continuare a essere uno strumento di individuazione, cura ed emancipazione? Io credo di sì.
COVID-19 ISOLATION PORTRAITS è una proposta di servizio fotografico a distanza. Un ritratto sentimentale dell’isolamento, che si confronta con la frustrazione causata dalla distanza dei corpi e dai limiti tecnologici, ma tenta di dare vita a un ambiente comune per chi guarda e chi è guardato. Occhi sulla punta delle dita, mani che provano a sintonizzarsi.

COVID-19 ISOLATION PORTRAITS è un servizio fotografico per persone, coppie e famiglie realizzato a distanza. Occorrono un pc con videocamera incorporata (vanno bene anche un tablet o uno smartphone) e una connessione wireless. Opero, per forza di cose, attraverso i dispositivi di chi ritraggo.
Il servizio prevede un lavoro insieme di due ore e mezza – un colloquio preliminare e la sessione di scatti – e una post-produzione di sette ore. Consegno, a fine lavori, un video-ritratto fatto di frammenti, respiri, una composizione di screenshots e voce.

Il servizio ha un costo simbolico di:
a) 90 € per chi lavora, ha uno stipendio, rendita o pensione;
b) 50 € per chi non lavora, ma beneficia di cassa integrazione o altri strumenti integrativi;
c) è gratuito per chi non ha entrate e non può beneficiare di strumenti integrativi.

Si può svolgere in italiano, inglese e, con un po’ di pazienza, anche in francese. Per altre lingue, chiederemo la collaborazione di un interprete. Vi aspetto.